Rose rosse all'ingresso della scuola

  • Stampa

Rose rosse all'ingresso della scuola

 

Firenze, 28 gennaio 2014 - Rose rosse attaccate al portone della scuola, che per tutto il giorno è rimasto socchiuso. Ogni anno la Giornata della Memoria viene vissuta intensamente alla primaria Duca d’Aosta. Si lavora nelle classi affrontando l’argomento dal punto di vista storico, ma anche guardando film. Quest’anno, però, ai bambini tutto questo non è bastato. “Hanno voluto concludere il percorso con un gesto visibile. Un modo per dare particolare rilievo a questa giornata e per offrire un particolare spunto di riflessione anche ai grandi”, dice la vicepreside Sabina Patruno.

L’idea originaria prevedeva di appendere i fiori al cancello della scuola. Peccato però che la pioggia di ieri abbia costretto i bambini a desistere. Così, è stato tappezzato il portone con tantissime rose di carta: da quelle abbozzate degli studenti più piccoli a quelle più elaborate. “La vivacità dei fiori contrasta col portone socchiuso. Un’immagine che per i bambini sta a significare che oggi (ieri, ndr.) si rievoca una vicenda molto dolorosa”, spiega Patruno. Che aggiunge: “La nostra è una scuola che da sempre lavora sull’intercultura, che per noi rappresenta il pane quotidiano”.

 

Nell'articolo de "La Nazione" non è corretta la data.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter